Mer. 28 Settembre 2022
NOTIZIE

Salvo il bicchiere d`acqua al bar

Il ministro Scajola, raccogliendo le richieste di Fipe-Confcommercio, ha chiarito la situazione: la somministrazione di un singolo bicchiere può avvenire anche dalle bottiglie superiori al mezzo litro Il bicchiere d`acqua non scompare da bar e ristoranti, così come si potranno continuare ad utilizzare bottiglie sopra il mezzo litro per servire l`acqua. Una nota del Ministero delle Attività produ

29/08/2005

Il ministro Scajola, raccogliendo le richieste di Fipe-Confcommercio, ha chiarito la situazione: la somministrazione di un singolo bicchiere può avvenire anche dalle bottiglie superiori al mezzo litro Il bicchiere d`acqua non scompare da bar e ristoranti, così come si potranno continuare ad utilizzare bottiglie sopra il mezzo litro per servire l`acqua.
Una nota del Ministero delle Attività produttive del 6 luglio ha corretto, infatti, l`interpretazione errata del precedente documento con cui si vietava lo «sbicchieramento» da contenitori superiori al mezzo litro. In pratica con l`ultima comunicazione ministeriale si stabilisce che nei pubblici esercizi l`acqua potrà essere servita o somministrata sia dai formati sotto il mezzo litro (125ml, 250ml, 330ml, 500ml), sia da tutti gli altri formati superiori al mezzo litro.
Determinante alla nuova interpretazione è stato l`intervento di Fipe-Confcommercio (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) che ha raggiunto l`obiettivo di salvaguardare operatori e consumatori evitando soprattutto a questi ultimi inutili e fastidiosi aumenti dei prezzi.
Nessun problema, inoltre, per l`acqua da rubinetto anche se trattata la cui somministrazione non è mai stata messa in dubbio, come la federazione ha sempre tenuto a precisare.

   Seguici su Facebook