Giovedì 24 Ottobre 2019
INIZIATIVE

La camera di Commercio lancia il Progetto arancia rossa

La Camera di Commercio di Catania ha in corso la realizzazione di un progetto per incrementare il consumo di arance rosse e di spremute di Arancia Rossa negli esercizi pubblici della provincia etnea e per accrescere nell'opinione pubblica l'assimilazione del collegamento tra la provincia di Catania, la città di Catania e l'Arancia Rossa e la spremuta di arancia, quale bevanda tipica del nostro territorio.

17/12/2010

La Camera di Commercio di Catania ha in corso la realizzazione di un progetto per incrementare il consumo di arance rosse e di spremute di Arancia Rossa negli esercizi pubblici della provincia etnea e per accrescere nell'opinione pubblica l'assimilazione del collegamento tra la provincia di Catania, la città di Catania e l'Arancia Rossa e la spremuta di arancia, quale bevanda tipica del nostro territorio.
Tale iniziativa mira inoltre a creare sinergie con il settore agrumicolo della nostra provincia, prima in Italia per la produzione di arance rosse (varietà tarocco, moro, sanguinello).
La Camera di Commercio si impegnerà a rimborsare il 50% delle somme spese dai gestori per l'acquisto di macchine spremitrici e di espositori, sino ad un massimo di € 500,00, per i primi 100 esercizi commerciali aderenti.
Per alberghi e altri luoghi con forte afflusso di persone, dove è necessario disporre di macchine più grandi, il contributo del 50% sarà concesso sino al limite di € 1000,00.
Ferma restando la libertà dell'esercente di scegliere la macchina spremitrice tra quelle presenti nel mercato, la Camera di Commercio stipulerà un accordo con un'industria catanese per proporre macchine spremitrici ad un prezzo scontato per gli esercenti che aderiranno all'iniziativa. Gli esercizi aderenti verranno inseriti in apposita brochure e nel portale della Camera di Commercio. Agli stessi sarà fornito un set di bicchieri, sottobicchieri, portatovaglioli, etc. appositamente realizzati con richiami all'arancia rossa.
LEGGI TUTTA LA NEWS SUL SITO DELLA CCIAA

   Seguici su Facebook