Lunedì 25 Giugno 2018
NOTIZIE

INAIL - Incentivi alla prevenzione

L'INAIL promuove un nuovo bando per il finanziamento di iniziative mirate allo sviluppo della sicurezza nei luoghi di lavoro coome previsto dal Regolamento di cui al D. Lgs. 23 febbraio n. 38/2000, articolo 23, approvato con Decreti del Ministro del Lavoro del 15 settembre 2000 e del 7 febbraio 2001, che contiene norme finalizzate all`attuazione degli interventi in materia di sicurezza e igiene de

11/04/2006

L'INAIL promuove un nuovo bando per il finanziamento di iniziative mirate allo sviluppo della sicurezza nei luoghi di lavoro coome previsto dal Regolamento di cui al D. Lgs. 23 febbraio n. 38/2000, articolo 23, approvato con Decreti del Ministro del Lavoro del 15 settembre 2000 e del 7 febbraio 2001, che contiene norme finalizzate all`attuazione degli interventi in materia di sicurezza e igiene del lavoro.
Il bando, emanato ai sensi dell`articolo 9 del Regolamento, è relativo al finanziamento in conto interessi ed in conto capitale previsti dall'articolo 5 del predetto Regolamento, dei programmi di adeguamento delle strutture e dell`organizzazione alle normative di sicurezza e igiene del lavoro delle piccole e medie imprese nonchè i settori agricolo e artigianale (si considerano Piccole e Medie Imprese quelle in possesso dei requisiti di cui al Decreto 18 aprile 2005 del Ministero delle Attività Produttive, pubblicato sulla G.U. n. 238 del 12 Ottobre 2005)
FINANZIAMENTO AGEVOLATO IN CONTO INTERESSI
Una prima forma di agevolazione in conto interessi consiste in un contributo erogato dall'Inail in favore delle piccole e medie imprese e dei settori agricolo ed artigianale per la realizzazione di programmi di adeguamento delle strutture e dell`organizzazione alle normative di sicurezza e igiene del lavoro, in attuazione del D. Lgs. n. 626/94. Il contributo dell'Inail è pari al totale dei costi per interessi relativi al finanziamento agevolato concesso dagli Istituti di credito, indicati nel bando.
Per cui il finanziamento è a tasso zero
Gli Istituti di credito convenzionati con l'INAIL sono: Artigiancassa - Cassa per il Credito alle Imprese Artigiane s.p.a., Banca Nazionale del Lavoro s.p.a., Banca Monte dei Paschi di Siena s.p.a., ICCREA Banca s.p.a., Unicredit Banca s.p.a., Unicredit Banca d`impresa s.p.a., Banca Toscana s.p.a., Banca Agricola Mantovana s.p.a., Banca Cariprato - Cassa di Risparmio di Prato s.p.a., Banca Cassa di Risparmio di San Miniato s.p.a., Banca Monte Parma s.p.a., Banca Popolare di Spoleto s.p.a.
L'istanza per il finanziamento agevolato va inviata utilizzando l'apposito software all'INAIL entro il 2 maggio 2006
Il finanziamento in conto interessi é compreso tra un limite minimo di 10.329 euro per asse - ad eccezione dell`asse 5 - ed un limite massimo di euro 154.937.
Le risorse disponibili nel bando 2006 per i contributi in conto interessi, da parte dell`Inail, ai programmi di adeguamento, complessivamente pari a Euro 60.373.878, sono indicate a livello regionale, nella tabella unita al bando.
FINANZIAMENTO AGEVOLATO IN CONTO CAPITALE
Il finanziamento in conto capitale, previsto dall'articolo 5, lettera. b) del Regolamento, consiste in un contributo erogato dall'Inail, entro i limiti previsti dal successivo articolo 13, a programmi di adeguamento che abbiano già ottenuto il finanziamento in conto interessi, ricompresi in uno o più degli assi di finanziamento di cui all'articolo 14 del predetto Regolamento.
Tale contributo erogato dall'Inail, in favore di ciascuna impresa ammessa, direttamente alle banche, è destinato al parziale rimborso, entro i suddetti limiti, degli importi che tali imprese devono restituire agli Istituti di credito a seguito della concessione del finanziamento agevolato con contributo in conto interessi da parte dell'Inail.
Nell'apposita sezione della domanda di finanziamento in conto interessi, le imprese dovranno precisare se intendono fruire, per programmi ricompresi in uno o più degli assi di finanziamento di cui all'articolo 14 del Regolamento e che abbiano caratteristiche di particolare valenza e qualità ai fini prevenzionali e di estensibilità ad altre realtà produttive, anche dell`ulteriore finanziamento in conto capitale.

   Seguici su Facebook