Venerdì 6 Dicembre 2019
NOTIZIE

BANDO FINANZIAMENTI CRIAS - ARTIGIANATO

Scade il 28 febbraio 2005 il Bando CRIAS per gli aiuti a favore delle imprese artigiane. I benefici possono essere concessi sotto forma di contributi in conto capitale, di prestiti a tasso agevolato della durata massima di venti anni (di cui due di preammortamento), di contributi in conto interessi oppure di contributi in conto canoni sulle operazioni di leasing, (max 8 anni per i beni immobili e

01/02/2005

Scade il 28 febbraio 2005 il Bando CRIAS per gli aiuti a favore delle imprese artigiane. I benefici possono essere concessi sotto forma di contributi in conto capitale, di prestiti a tasso agevolato della durata massima di venti anni (di cui due di preammortamento), di contributi in conto interessi oppure di contributi in conto canoni sulle operazioni di leasing, (max 8 anni per i beni immobili e 5 anni per i beni mobili), oppure infine in forma mista su un investimento maggiore ad € 15.493,71 ed inferiore ad € 516.456,90.
Le agevolazioni sono rivolte alle imprese artigiane, singole o associate, anche se di nuova costituzione, con attività di produzione di beni, anche semilavorati, con sede di produzione in Sicilia.
Il contributo in conto capitale viene concesso dalla CRIAS nella misura massima del 65% del programma di investimento proposto, calcolato con esclusione dell'I.V.A. e delle spese non ammissibili.
Il prestito a tasso agevolato viene concesso con un tasso di interesse da porre a carico dei beneficiari omnicomprensivo di ogni onere accessorio, pari al 40 per cento del tasso di riferimento per le operazioni di finanziamento stabilito a livello europeo; tale tasso è ridotto al 30 per cento se i richiedenti sono società cooperative, associazioni di produttori ovvero giovani imprenditori

   Seguici su Facebook