Sabato 21 Ottobre 2017
AREA SINDACALE

Nuova Sabatini, proroga sino al 31 Dicembre 2018

La c.d. “Nuova Sabatini” inizialmente prevista dal Decreto del fare(art. 2 D.L. n.69/2013), e successivamente attuata con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 27 novembre 2013, è stata prorogata sino al 31 dicembre 2018

Catania, 17/01/2017

La c.d. «Nuova Sabatini» inizialmente prevista dal Decreto del fare(art. 2 D.L. n.69/2013), e successivamente attuata con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 27 novembre 2013, è stata prorogata sino al 31 dicembre 2018. L'agevolazione è rivolta a tutte le PMI, operanti in tutti i settori produttivi(inclusi agricoltura e pesca), che vogliono rinnovare gli impianti, acquistare nuove attrezzature, investire in hardware, software e tecnologie digitali. I beni acquistati devono essere nuovi e sono esclusi gli investimenti relativi a terreni e fabbricati e le spese inerenti ad opere murarie. Inoltre, al fine di favorire la realizzazione degli investimenti a spiccato carattere innovativo, è stata stabilita una riserva pari al 20% dello stanziamento di legge a favore delle imprese che debbano effettuare investimenti rientranti nel programma c.d. «Industria 4.0». Si ricorda che l'agevolazione consiste in un contributo in conto interessi pari all'ammontare complessivo degli interessi calcolati al tasso del 2,75% sull'importo del finanziamento deliberato, a prescindere dal tasso effettivamente applicato. Il contributo verrà erogato al momento del completamento del progetto di investimento, il completamento del progetto verrà autocertificato dall'impresa richiedente entro 60 giorni dalla sua conclusione, le quote di contributo verranno erogate annualmente secondo le scadenze stabilite dal provvedimento di concessione del contributo. Ai fini dell'ammissibilità occorre che il finanziamento richiesto ed ottenuto, sia ricompreso tra un importo minimo di 20.000 euro e un importo massimo 2 milioni di euro, non abbia durata superiore a 5 anni, sia stato richiesto ad uno degli Istituti bancari che aderenti alla misura di agevolazione in esame(l'elenco degli Istituti bancari convenzionati si trova pubblicato sul sito www.mise.gov.it).

La domanda di agevolazione può riguardare solo investimenti non ancora iniziati alla data di presentazione della stessa.

La procedura di accesso all'agevolazione è abbastanza semplice, basterà infatti collegarsi al sito web www.mise.gov.it ed entrare nella sezione Beni strumentali(Nuova Sabatini), scaricare , compilare e firmare digitalmente l'apposito modello, una volta completata l'operazione questo dovrà essere inviato via pec all'indirizzo pec della banca alla quale è stato richiesto il finanziamento. Il MISE, una volta adottata la delibera di concessione del finanziamento da parte della Banca, provvederà con tempistiche abbastanza contenute, alla concessione del contributo con contestuale comunicazione all'impresa beneficiaria.

Special Brill
Alveos
   Seguici su Facebook