Mercoledì 13 Dicembre 2017
AREA LEGALE

CAMERE DI COMMERCIO: CANCELLAZIONE D`UFFICIO PEC SCADUTE - REVOCATE - INATTIVE - DUPLICATE

Il Registro Imprese ha avviato, a decorrere dal 1° giugno, alcuni controlli al fine di verificare che gli iscritti siano dotati di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) valido ed attivo.

Catania, 27/07/2016

Il Registro Imprese ha avviato, a decorrere dal 1° giugno, alcuni controlli al fine di verificare che gli iscritti siano dotati di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) valido ed attivo.

Si tratta di un obbligo imposto dal Ministero (Direttiva MISE-Ministero della Giustizia del 28 marzo 2015) che sull'argomento impone alle Camere un comportamento meno rigido e tollerante.

La PEC, come è noto, è un sistema di comunicazione elettronica che però ha valenza legale come una qualunque raccomandata con ricevuta di ritorno per l'idoneità a rilasciare al mittente una ricevuta elettronica, attestante l'invio e la consegna al destinatario dei documenti informatici, nonché, grazie alla firma elettronica, la provenienza e l'integrità del contenuto del messaggio. L'invio è simile ad una normale posta elettronica, privo in pratica di costi e di facile utilizzo.

Purtroppo molte imprese non hanno regolarizzato la loro posizione o non munendosi della PEC o non comunicandone gli estremi al Registro delle Imprese della Camera di Commercio.

Il Registro Imprese, su precise direttive ministeriali, ha avviato i controlli procedendo con la cancellazione degli indirizzi PEC inattivi, revocati e non univoci, ossia non riferibili ad un'unica impresa o riferibili ad un professionista anziché ad un'impresa.

La procedura di cancellazione consiste:

·nel preventivo controllo di validità dell'indirizzo PEC;

·nell'eliminazione dell'indirizzo PEC irregolare dalla posizione anagrafica dell'impresa iscritta, che quindi resta priva di PEC.

Ogni Camera pubblicherà quindi ogni mese gli elenchi di imprese per le quali si è riscontrato che l'indirizzo PEC non è conforme alle disposizioni.

L'impresa indicata negli elenchi dovrà regolarizzare l'iscrizione del proprio indirizzo PEC entro 30 giorni dalla pubblicazione dell'elenco mediante, alternativamente:

·l'iscrizione di un nuovo indirizzo di posta elettronica certificata, con apposita pratica di variazione;

·il rinnovo dell'indirizzo PEC già dichiarato, effettuando una comunicazione, a mezzo PEC, all'indirizzo del conservatore.

Se non provvedono saranno segnalate al Giudice del Registro affinché ordini la cancellazione dell'indirizzo PEC.

È già stato pubblicato all'Albo Camerale di Catania l'elenco delle imprese il cui indirizzo di Posta Elettronica Certificata, iscritto nel Registro delle Imprese, risulta inattivo/scaduto/revocato/duplicato.

Le imprese interessate sono oltre 14.000!

Per il controllo basta andare sul sito http://www.ct.camcom.gov.it/

Solo ed esclusivamente per gli associati per attivazione di nuova Pec e trasmissione in Camera di Commercio rivolgersi a Patrizia Maenza 095 7310717

Alveos
Special Brill
   Seguici su Facebook